StorieInMovimento.org

Cervini, Fulvio

fulvio.cervini [at] unifi.it

Sono nato a Sanremo nel 1964; mi sono laureato in Lettere e Filosofia a Firenze nel 1990, con una tesi in Storia dell’arte medievale; ho poi frequentato il dottorato di ricerca in storia dell’arte alla Sapienza” di Roma e ho goduto di una borsa post-doctoral alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Ho maturato esperienze di schedatore di beni culturali, insegnante, giornalista pubblicista, consulente per enti locali. Dal 1999 al 2005 ho lavorato nella Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte, occupandomi di tutela territoriale nelle province di Alessandria e Verbania e dirigendo l’Armeria Reale di Torino. Dal 2003 al 2005 sono stato docente a contratto di Storia comparata dell’arte dei paesi europei all’Università di Pisa. Dal 2005 sono professore associato di Storia dell’arte medievale e Tutela dei beni culturali all’Università di Firenze, dove dirigo, dal 2009, la Scuola di Specializzazione in Beni Storici e Artistici. Socio di Storie in Movimento, e abbonato a Zapruder, dal 2009.

Tra le mie pubblicazioni, rammento i volumi:

  • I portali della Cattedrale di Genova e il gotico europeo (Olschki, Firenze 1993)
  • Il Candelabro Trivulzio (Silvana, Cinisello Balsamo 2000)
  • Liguria Romanica (Jaca Book, Milano 2002)
  • La pietra e la croce. Cantieri medievali tra le Alpi e il Mediterraneo (Philobiblon, Ventimiglia 2005)

Di formazione sono essenzialmente un medievista (che predilige i secoli XI-XIII, il rapporto scultura-architettura, la scultura lignea, le relazioni tra l’Italia e il mondo gotico), ma cerco di coltivare anche altri fronti di interesse e di ricerca. In campo contemporaneistico, ad esempio, mi sento molto attratto da usi e abusi dell’iconografia medievale (e in generale dalle fortune del medioevo ovvero dei medioevi), dalla storia della salvaguardia dei beni culturali, e dalla tutela – anche museale – della memoria di guerra (vedi il saggio pubblicato nel catalogo della recentissima mostra genovese su Otto Hofmann).

Licenza

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti pubblicati su questo sito sono disponibili sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale (info qui).