StorieInMovimento.org

Martin, Lidia

trimobilla [at] hotmail.com

Sono nata nel 1975 a Milano, che per me è diventata la città più bella del mondo da quando non ci vivo più.
Mi sono laureato nel 2004 in Lettere moderne (indirizzo storico), con una tesi sulle donne in armi nella Resistenza partigiana.
Sono socia di Storie in movimento e abbonata a «Zapruder» dal 2003 e attualmente faccio parte della redazione di «Zapruder».

I miei campi di interesse storico principali sono la Resistenza, le donne, il lavoro, le fonti orali e l’uso/abuso pubblico della storia.
Le mie letture principali sono i gialli, i saggi sul mondo ultras/ultrà, sulle sottoculture/controculture giovanili, sul punk e l’Oi!.

Pubblicazioni

  • Marzo 1944 Gli scioperi (pp. 49-75) e 1945 Dopo la liberazione (pp. 95-104), in I cancelli erano chiusi: la situazione nelle fabbriche e gli scioperi del 1944 a Como, Como, Nodolibri, 2004;
  • Le Poche Feroci: donne in armi nella Resistenza italiana, in Militarismo e pacifismo nella sinistra italiana: dalla grande guerra alla Resistenza, Milano, Unicopli, 2006, pp. 135-155.
  • Traditi, traditori e rivoltosi. I tribunali straordinari di Salò, «Zapruder», n. 17 (settembre-dicembre 2008);
  • Le sentinelle della tranquillità e della quiete. Prima mappatura dei dispositivi di ordine pubblico nell’antica provincia di Como, in Roberta Cairoli e Lauretta Minoretti (a cura di), Il Risorgimento nell’antica provincia di Como: politica e società attraverso i documenti inediti, Associazione Culturale Crea libri, 2011;
  • Recensione: Alessia Proietti e Giuditta Pellegrini, Bandite, DVD, Bandite Film 2009, 52´, pubblicata su «Zapruder», n. 26 (settembre-dicembre 2011);
  • Recensione: Onorina Brambilla Pesce, Il pane bianco. Da una conversazione con Roberto Farina. Prefazione di Franco Giannantoni, Varese, Edizioni Artigere, 2010, pubblicata su «Zapruder», n. 28 (maggio-agosto 2012);
  • Recensione: Antonino Alex Alesi, Interminabili disordini, Lecce, Bepress, 2011, pubblicata su «Zapruder», n. 29 (settembre-dicembre 2012);
  • «Come ti ho fatto ti disfo». Intorno a donne e violenza agita nella Resistenza, «Zapruder», n. 32 (settembre-dicembre 2013);
  • “Una donna non le doveva fare certe cose, diceva mia madre”: storie di partigiane combattenti, in Roberta Cairoli (a cura di), Fatti e idee della Resistenza. Un approccio di genere, Biblion, 2013, pp. 118-123;
  • Dalla stessa parte ci ritroverai! Giorno della memoria, giorno del ricordo e 25 aprile nel calendario civile italiano, «Zapruder», n. 36 (gennaio-aprile 2015).

Interviste curate per le rubriche di «Zapruder»

  • Lella Costa, Alice oltre lo specchio. Intervista su identità femminile e teatro ironico-politico tra passato e presente, «Zapruder», n. 5 (settembre-dicembre 2004);
  • Giovanni Cattaneo, Dela Ranci e Vanna Toso, La nostra scuola era la fabbrica. Le 150 ore come ipotesi operaia del diritto allo studio, «Zapruder», n. 14 (settembre-dicembre 2007);
  • Daniele Biacchessi, Le bombe nelle piazze, le bombe sui vagoni… Dall’inchiesta al teatro”, «Zapruder», n. 19 (maggio-agosto 2009);
  • Elisabetta Teghil, Il carattere politico dello spazio urbano, «Zapruder», n. 35 (settembre-dicembre 2014);
  • Oltre il giardino, «Anche la maionese, a volte impazzisce», «Zapruder», n. 41 (settembre-dicembre 2016).

Related Articles

Licenza

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti pubblicati su questo sito sono disponibili sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale (info qui).