StorieInMovimento.org

Ostinate e contrarie

Ostinate e contrarie. Memorie e celebrazioni dell’altra Italia

celebrazioni zap 42

Copertina «Zapruder», n. 42 (gen-apr 2017)

Con questo numero abbiamo voluto analizzare alcune forme di rappresentazione, come le feste, le celebrazioni e altre manifestazioni della ritualità civile, che furono messe in atto in Italia da appartenenze politiche alternative a quelle dominanti. Il ricorso a simboli e rituali propri, aveva lo scopo di cementare uno specifico senso di appartenenza; un palinsesto celebrativo alternativo che si è affiancato alle espressioni del canone storiografico ufficiale, negoziato prevalentemente dallo Stato e dalle élite locali, lungo i 150 anni di vita nazionale.

Questo processo di costruzione è iniziato subito dopo l’unificazione per mano delle forze politiche rappresentate da quanti non si riconoscevano nelle istituzioni regie e negli esiti del percorso risorgimentale, e si è sviluppato nel corso degli oltre 150 anni di vita unitaria, facendo emergere una realtà nazionale costellata da diversi tipi di “memorie”, espressioni di un passato disorganico, fatto di posizioni e contrasti che emergono oggi nei monumenti, nelle lapidi, nelle tracce dei cerimoniali e anche soprattutto nei silenzi.

Indice n. 42 (gen-apr 2017)

EDITORIALE

ZOOM

LE IMMAGINI

SCHEGGE

LUOGHI

VOCI

INTERVENTI

RECENSIONI

Fabrizio Billi (Valerio Evangelisti, Il sole dell’avvenire. Vol. 3: nella notte ci guidano le stelle); Marco Scavino (Antonio Lenzi, Gli opposti estremismi. Organizzazione e linea politica in Lotta continua e ne il Manifesto-Pdup, 1969-1976); Gabriele Montalbano (Mirtide Gavelli e Fiorenza Tarozzi, a cura di, Tra Nizza e le Argonne. I volontari emilianoromagnoli in camicia rossa 1914-1915); Giovanni Pietrangeli (Sergio Bologna, Knowledge workers. Dall’operaio massa al freelance); Ilenia Rossini (Giovanni Focardi, Cecilia Nubola, Nei tribunali. Pratiche e protagonisti della giustizia di transizione nell’Italia repubblicana)

Related Articles

Licenza

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti pubblicati su questo sito sono disponibili sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale (info qui).