StorieInMovimento.org

M’impiccio

«M’impiccio!» Potere, popolo e partecipazione politica

copertina-Zap-53

Pulsioni autoritarie, riduzione degli spazi di partecipazione e disaffezione verso la rappresentanza politica testimoniano che il modello della democrazia liberale, affermatosi tra XX e XXI secolo in gran parte del mondo, è entrato in crisi. L’attuale dibattito su questi temi continua a girare intorno a due nodi problematici: l’esclusione di ampi settori della società dagli spazi decisionali e le forme che questi stessi spazi possono e devono assumere per essere all’altezza della sfida.
Assemblee, consigli, la rete. Tanto dal presente, quanto dal passato (più o meno recente) ci arrivano stimoli e suggerimenti su come è cambiato l’esercizio del potere da parte del “popolo”.
Questo numero di «Zapruder», attraverso esempi concreti, utopie e sperimentazioni vuole provare a tracciare i contorni che i concetti di democrazia, popolo e cittadinanza assumono e hanno assunto nel corso del tempo, ben oltre i confini del mondo euro-atlantico e delle sue istituzioni.

Indice n. 53 (set-dic 2020)

(A un anno dall’uscita del numero sarà possibile accedere gratuitamente agli articoli in .PDF)

EDITORIALE

  • Giovanni Pietrangeli e Andrea Tappi, Una, nessuna, centomila democrazie

ZOOM

  • Adriano Cirulli e Enrico Gargiulo, Puzzle nazionali. La “costruzione del popolo” e i processi migratori
  • Roberto Rabbia, Fedeli alla linea? “Sovranità popolare” contro “democrazia” nella Russia postsovietica
  • Giacomo Tarascio, Dentro il significante vuoto. Resistenza, opposizione e insorgenza dei gruppi subalterni meridionali (1799-1848)

LE IMMAGINI

  • Julieta Dorín, Fuerte e insurgente. Immagini dal Segundo encuentro internacional de mujeres que luchan, Morelia 2019
  • Virginia Lepri, La repubblica di carta. Circoli e partecipazione popolare nei manifesti della repubblica romana del 1849

SCHEGGE

  • Andrea Calabretta, «Il popolo vuole…». La Tunisia prima e dopo la rivolta
  • Giuliana Sorci, Nuit debout. Esperimenti di democrazia diretta
  • Raffaele Pavoni, Ordem e progresso. Bolsonaro, i social media e il nazionalismo brasiliano contemporaneo

LUOGHI

  • Anna Ditta, Marco Passaro e Andrea Turchi, Raccontare gli invisibili. La storia della ex fabbrica di penicillina di Roma

IN CANTIERE

  • Federica Mascetti, Memorie dall’89. Prove tecniche peruna storia orale

VOCI

  • Simone Pieranni, Dragocrazia. Potere e controllo nella Cina contemporanea (a cura di Mattia Frapporti e Michele Mastrandrea)

COMICZ

  • Erre Push, Cosa penso quando mi dicono democrazia

ALTRE NARRAZIONI

  • Manolo Luppichini e Giovanni Pietrangeli, Demopatia. Un progetto di digital storytelling sulla democrazia e la sua crisi

RECENSIONI

Ivan Severi / Sara Roncaglia, Canti urbani. Trasformazioni del lavoro e degli spazi di vita a Mumbai; Giuseppe Cilenti / David Mackenzie, Outlaw king; Ottone Ovidi / Alessandro Barile, Luca Raffini e Luca Alteri, Il tramonto della città. La metropoli globale tra nuovi modelli produttivi e crisi della cittadinanza; Giovanni Pietrangeli / Aldo Giannuli, Davide Conti e Elia Rosati et al., Dopo le bombe. Piazza Fontana e l’uso pubblico della storia; Alessandro Barile/ Raffaele Sciortino, I dieci anni che sconvolsero il mondo. Crisi globale e geopolitica dei neopopulismi

Related Articles

Post your comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Licenza

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti pubblicati su questo sito sono disponibili sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale (info qui).

Iscriviti alla newsletter di SIM