StorieInMovimento.org

Consigli di parte

Durante il lockdown sono tante le piattaforme che hanno messo a disposizione film e altro materiale video per sostenerci nelle lunghe giornate domestiche. In occasione del 25 aprile abbiamo chiesto a Luca Peretti di accompagnarci in una selezione di documentari, film, spettacoli teatrali, che avessero al centro il ventennio e la resistenza, il colonialismo italiano e la sua eredità, la memoria e le rappresentazioni della seconda guerra mondiale.

Una guida alle visioni online tra antifascismo e resistenza

di Luca Peretti

25 aprile 2020. 75 anni dopo la Liberazione, abbiamo sfogliato i cataloghi di siti e portali per consigliarvi qualche film. Tanti, tantissimi, probabilmente troppi quelli che vengono in questi giorni resi disponibili online, su piattaforme di vario tipo, documentari e film di finzione, indipendenti e mainstream. Ecco una piccola guida con alcune proposte, non limitandoci solo alla Resistenza ma allargando lo sguardo a dopoguerra, colonialismo, Shoah e Seconda guerra mondiale in generale.

Un percorso che può partire da un film sul colonialismo e le sue conseguenze, If Only I Were That Warrior di Valerio Ciriaci, che dal monumento al maresciallo Graziani costruito nel comune di Affile si snoda tra Etiopia, Italia e comunità italoamericane e etiopiamericane. Sempre su colonialismo e effetti sul presente, segnaliamo il video dello spettacolo teatrale Acqua di colonia di e con Elvira Frosini e Daniele Timpano. In questo periodo di sale chiuse, sono per ora pochissimi i film che stanno uscendo in modi alternativi – cioè online. Tra questi The Forgotten Front: la Resistenza a Bologna di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani, documentario con una selezione straordinaria di materiali d’archivio inediti, distribuito in streaming su MYmovies: rimane “in sala” fino al 25 aprile, e alle 19 ogni giorno ne discutono esperti, storici e i registi.

Su Open Dbb Distribuzioni dal basso, «la prima rete distributiva di produzioni indipendenti in Europa», molti i film sulla Resistenza inclusi nello “streaming di comunità” (gratuito, con un palinsesto organizzato per orari specifici): Partizani. La Resistenza italiana in Montenegro di Eric Gobetti, prodotto dall’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea (Istoreto) (che potete scaricare, con donazione, anche da qui), Bandite di Alessia Proietti sulle combattenti partigiane (anche visibile qui), Pane & Partigiani di Marino Marini sul cibo durante la Resistenza (qui), Rino. La mia ascia di guerra di Andrea Zambelli sul rapporto tra il regista e un anziano partigiano (qui), Dalle belle città date al nemico di Bernardo Iovene, filmato in occasione del 50ennale della Liberazione (qui) e Uova di Garofano di Silvano Agosti, su un ritorno nei luoghi d’infanzia e della Resistenza (con Lou Castel, il film è del 1991). La memoria degli ultimi di Samuele Rossi, su sette ex-partigiani che si raccontano, è invece in download con un contributo minimo di 4 euro.

È un film sul post anche Dal ritorno di Giovanni Cioni, uno dei più importanti documentaristi indipendenti italiani, che dà voce a Silvano Lippi, ex sergente che depose le armi e fu deportato a Mauthausen. È sul sito del cinema Postmodernissimo di Perugia, dove si trovano anche tanti altri film non a tema Resistenza. Memorie. In viaggio verso Auschwitz di Danilo Monte è invece su Fuorinorma, il sito del cinema neosperimentale italiano.

Se si ha tanto tempo e voglia, tra le tante playlist che l’Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico (Aamod) propone ce ne è anche una su Guerra e Resistenza. La scelta è ampissima anche su RaiPlay. Tra gli altri, ci sono anche due importanti serie TV storiche: La storia di Luigi Comencini tratta dal romanzo di Elsa Morante con Claudia Cardinale e la versione TV di Cristo si è fermato a Eboli di Francesco Rosi con Gian Maria Volontè. Naples ’44 è invece il documentario di Francesco Patierno che trae spunto dal famoso libro di Norman Lewis sull’arrivo delle truppe britanniche a Napoli. Come sempre, su RaiPlay rimane disponibile anche quello che va in onda nell’ultima settimana (in questi giorni, anche diversi speciali sulla Resistenza e qualche film). In una nuova sezione con i film della trasmissione Fuori Orario, allarghiamo lo sguardo con Gli indesiderati d’Europa di Fabrizio Ferraro, che racconta vari episodi delle lotte di liberazione nel continente.

Anche Youtube ha un’ampia scelta di film, caricati legalmente o meno. L’esperta di cultura cinematografica italiana Catherine O’Rawe ha assemblato una lunghissima playlist di film italiani, che ne include naturalmente molti su Resistenza e dopoguerra.

Un modello diverso quello scelto dal regista Giancarlo Bocchi che per tutta la giornata del 25 aprile rende disponibile Con i partigiani sull’Appennino, un filmato del 1944-1945 a colori che il regista ha restaurato, e si può vedere qui con la password IMPFILM2020. Le immagini furono girate dal cineamatore Marino Cantoni in 8 mm vicino Parma. Il critico Mauro Gervasini invece introduce il film Corbari di Valentino Orsini (1970), sul partigiano romagnolo Silvio Corbari. Anche Autistici/Inventati proporrà il suo archivio video in streaming nel corso della giornata.

Nello sterminato archivio di Videoteca di classe (Il cinema militante in streaming) troviamo anche Dalla nube alla Resistenza, uno dei capolavori di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet, dalla mitologia Grecia alla Resistenza nelle Langhe, con i pavesiani Nuto e Bastardo.

Buona visione.

In copertina: Reparto della divisione “Garibaldi” in marcia di trasferimento

Related Articles

1 commento

Post your comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Licenza

Licenza Creative Commons

Tutti i contenuti pubblicati su questo sito sono disponibili sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale (info qui).

Iscriviti alla newsletter di SIM

powered by TinyLetter

il tuo 5x1000 a SIM